Un giallo attraente

In questi giorni mi è capitato tra le mani un libro “ Il caso Neruda” che per contenuto e scrittura mi ha colpito, tra tanta letteratura inutile se non peggio, questo è un giallo anomalo, scritto con passione, a volte con ironia, ricco di colpi di scena, soprattutto ci parla dell’America Latina con i suoi drammi, la sua grande voglia di vita, un’umanità densa e profonda, è un poliziesco originale e brillante, mai banale.

Siamo in Cile nell’agosto 1973, poche settimane ancora di libertà e di democrazia, prima del colpo di stato di Pinochet, sostenuto e preparato dalla Cia.

Cayetano Brulé, giovane cubano di Miami, trasferitosi con la moglie a Valparaiso, incontra durante una festa Pablo Neruda, il poeta dell’amore e dell’impegno politico, ammalato e consapevole che non gli resta molto da vivere.

Invitato dal poeta in una delle sue case la Sebastiana, viene convinto ad una difficile missione, quella di trovare a Città del Messico un oncologo e per aiutarlo ad imparare il mestiere di detective, il poeta gli suggerisce di leggere alcuni libri di G. Simenon. Dopo varie peripezie, Brulé scopre che

il dottore Bracamonte è morto da anni e si mette sulle tracce della moglie, la bellissima Beatriz che Pablo ha conosciuto anni prima proprio in Messico. Attorno alla figura di questa donna tanto misteriosa quanto bella si svolge la trama di questa indagine.

Perché il poeta la cerca con tanta insistenza? Perchè sollecita Brulé a proseguire fino in fondo le sue indagini? Quale mistero sta dietro a tutto ciò?

In queste domande, nei mutamenti d’orizzonte con cui si sviluppa la ricerca di questa misteriosa donna, sta l’originalità, l’intreccio ricco di storia, amori e passioni politiche di questo libro.

L’autore Roberto Ampuero è nato a Valparaiso nel 1953, dopo aver vissuto e lavorato come giornalista in Germania, oggi vive negli Stati Uniti, tra i suoi numerosi romanzi ricordiamo “ Chi ha ucciso Cristian Kustermann? “ (Premio de Novela El Mercurio).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...