Certe sere

Balthus – Alice allo specchio

 

 

In certe sere quando

vagabonda è l’irrequieta attesa

io, io ti vorrei

sola e vicina

ti guarderei con gli occhi

calmi del tramonto

come fossi il tuo lago

di quiete e passione

Vorrei appoggiare

il mio viso

sul tuo piccolo seno

ascoltare la tua tenerezza

parlare con il rosso

delle tue labbra

giocare con il profondo

dei tuoi occhi

Dopo una notte intera

cogliere la luce d’alba

del nostro amore

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...