L’eleganza dei gesti

IMG0011

Tra i sapori dell’istinto

le vene forzavano la pelle

e tu mi scavavi il cuore

Lo so dovrei ascoltarti di più

ma quando vesti i tuoi sbagli

io non so fermarmi

Amo senza pensieri

come la quiete del lago

mi avvolgi nell’eleganza

dei tuoi gesti e io cocciuto

mi perdo nell’eco di tenerezza

dei tuoi occhi

Annunci

Tra le tue rughe

tamara-2_1607

Accarezzando la tua pelle

ho capito il mio amare

e tra le tue rughe

ho visto il nostro tempo

Ancora oggi la tua voce è

l’oceano del mio vivere

il mio navigare è stato

un continuo naufragare

tra le tue braccia

Non è il rumore delle tue parole

che ascolto ma i tuoi silenzi

lì tra le mute crepe sento

il nostro profondo amore

Eduardo Galeano

eduardo-galeano-en-la-casa-de-las-amc3a9ricas

 

Oggi ci ha lasciati Eduardo Galeano, uno scrittore e poeta che ho amato molto per il suo conciliare in un’opera letteraria un discorso nobilmente impegnato con una poetica bellissima.
Dal 1973 ha vissuto in esilio in Argentina e in Spagna. All’inizio del 1985 è tornato nel suo Paese, in Uruguay, dove ha vissuto fino alla fine dei suoi giorni.
È autore di numerosi libri, tradotti in varie lingue, che violano spesso le frontiere tra i generi letterari mescolando il racconto e il saggio, la poesia e la cronaca.
Con la trilogia Memoria del fuoco ha ricevuto nel 1998 l’American Book Award.
Ha ricevuto premi prestigiosi in America Latina, Stati Uniti, Europa.
Le vene aperte dell’America Latina ha avuto oltre cento edizioni in lingua spagnola, nonostante ne sia stata a lungo proibita la vendita in diversi Paesi del continente sudamericano.
Tra i suoi libri: Le vene aperte dell’America Latina, A testa in giù, Memorie del fuoco, Le labbra del tempo, Il libro degli abbracci, Splendore e miserie del gioco del calcio, Le parole in cammino, Specchi.

La trilogia “Memoria del fuoco” è una delle opere più belle che abbia mai letto. Un romanzo scritto da poesia, profonda di grande significato umano con una ricerca storica minuziosa da lasciare senza fiato, uno squarcio aperto nel cuore dell’America Latina, del suo modo di guardare il mondo e di chi l’ha violentata e distrutta.

Lo sviluppo è un viaggio con molti più naufraghi che naviganti
Eduardo Galeano