Il silenzio bacia la terra

J. Vettriano

Le campane hanno l’aria stanca,

il silenzio bacia la terra;

un lenzuolo sventola sul filo del tempo,

lo spazio vuoto gioca allegro.

La sera arriva, non si ferma,

gira la testa, ride al tramonto.

Parte il treno della mente 

viaggia tra l’eco dei dubbi.

Nell’ora dell’oblio un pensiero

quasi immobile rovista il dentro,

svanito l’orgoglio volerà alto.

Annunci