Un grido in corpo

Tra rottami di falsa umanità, una carezzevole calma 

gioca con le onde dei sentimenti.

Una vaga luce carica il giorno,

denudati senza accoglienza, prede di effimere sottigliezze,

com’è irreale l’adagiarsi su pavidi paradisi.

Un grido in corpo coglie la cruda nudità del vivere,

sferzata la mente, scorticati gli inganni, 

ora il cielo si apre a nuova speranza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: