Dietro a certe ONG e ONLUS si celano interessi e profitti di organizzazioni criminali

Quei tre benpensanti giudici di Catania che nonostante il PM abbia chiesto l’archiviazione del caso della nave Diciotti, hanno chiesto l’autorizzazione a procedere contro Salvini, ci devono spiegare cosa hanno fatto in tutti questi anni per combattere le associazioni delinquenti che sfruttano e commerciano impavidamente sull’immigrazione.

Sordi, muti, ciechi per anni dinanzi al commercio e allo sfruttamento dell’immigrazione clandestina, possibile che non abbiamo mai visto ciò che vedono tutti, che dietro a certe ONG e ONLUS si celano interessi e enormi profitti per organizzazioni criminali che speculano sulla povertà.

Abbiamo bisogno di una magistratura capace autonoma e non spinta da interessi di parte e politici. La Magistratura deve fare giustizia non politica.

Annunci

Da che Pulpito: Draghi

Nel resto del mondo il fascino di ricette e regimi illiberali si diffonde, a piccoli passi si rientra nella storia. E’ per questo che il nostro progetto europeo è oggi ancora più importante. E’ solo continuandone il progresso, liberandosi le energie individuali ma anche privilegiando l’ equità sociale che lo salveremo attraverso le nostre democrazie ma nell’unità di intenti“, ha detto il presidente della Bce ricevendo un Phd Honoris Causa dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. 

Draghi pronuncia queste parole e sorvola sul fatto che lui è uno dei massimi esponenti di istituzioni oligarchiche e antidemocratiche mai eletti da nessun popolo e che con il loro potere sovranazionale che risponde solo agli interessi delle multinazionali finanziarie e speculative stanno uccidendo le democrazie occidentali.

L’EUROPA? Basta con chi per ingordigia e potere ha distrutto i valori dell’Europa

Forse l’Europa non ha capito che a sei, sette mesi dalle elezioni europee è il popolo italiano e il governo dell’Italia che bocciano questi dirigenti corrotti dell’Europa.

Hanno finito di imporre austerità e sacrifici alle popolazioni per far arricchire Banche e multinazionali della speculazione finanziaria. Questa Europa attuale non corrisponde ai bisogni e agli interessi delle classi popolari, di chi lavora, siamo diretti da persone che hanno distrutto per ingordigia e potere i valori dell’Europa dei popoli.

A maggio quando dovremmo votare bisogna ricordarsi che quei partiti al potere che hanno distrutto i valori di un’Europa unita che hanno governato favorendo la finanza a scapito dei bisogni della gente vanno sconfitti, è un’occasione storica alla portata di chi lavora e vuol battere il parassitismo e la burocrazia.

Ecco gli incapaci del PD

Mesi e mesi di studi per attuare la riforma del Jobs Act, si è voluto punire chi lavora onestamente per legittimare la schiavitù del precariato. Si è voluto abrogare l’art 18 dello Statuto dei Lavoratori per poter licenziare senza giusta causa. Si è voluto sostituire il reintegro del lavoratore con un indennizzo e oggi la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo il risarcimento solo basandosi sulla anzianità.

Dove sono i grandi giuristi del PD, i grandi pensatori capaci di abortire il Jobs Act?

Dov’è quel grande suggeritore e sapientone Pietro Ichino?

Capaci di calpestare i diritti dei lavoratori, molto meno capaci di produrre leggi serie.

Il PD dà lezioni a tutti di antifascismo, di democrazia, di onestà, di competenza e poi fa leggi che hanno articoli incostituzionali, bel esempio di competenza e capacità.

Dovrebbe fare meno polemiche, meno parole e avere più idee e qualità nel difendere chi lavora, anche se credo oramai sia molto tardi. Una volta traditi da Renzi e Boschi, Gentiloni  e Del Rio, chi era di sinistra onesto e capace si è rivolto ad altri.

Grazie ai garantisti umanitari, in Italia libertà di stupro

Arrestato un 25 enne senegalese indiziato del vergognoso stupro di una 15 enne a Jesolo.

Questo delinquente con diversi precedenti penali, arrivato in Italia illegalmente, è stato in passato condannato. Cosa ci fa ancora in Italia?

Eppure abbiamo parlamentari e vergognose cooperative onlus che vivono sulle spalle degli immigrati, che hanno avuto il coraggio di fare esposti alla magistratura per la vicenda Diciotti.

E’ inaccettabile che chiunque possa arrivare in Italia senza controlli, ma ancora più grave è che chi delinque, nonostante le condanne, rimanga.